Energia Nucleare: Quali sono i pro e i contro?

Energia Nucleare: Quali sono i pro e i contro?

Facebook
Twitter
LinkedIn

Con l’avvento della crisi energetica sempre più spesso si è parlato di energia nucleare.
Affrontare questa tematica porta con sé i soliti dubbi di quali siano i pro e i contro che questa fonte energetica ha. Al centro della discussione c’è senza dubbio la pericolosità di questa fonte energetica, perciò quali sono i rischi? Analizziamo vantaggi e svantaggi correlati.
Pro:

  1. ridotte le emissioni di CO2 che comporta la diminuzione dell’impatto ambientale e l’effetto serra, infatti la produzione nucleare ha quasi zero emissioni e per questo nel breve termine è considerata una fonte più green di tante altre.
  2. Diminuisce la necessità di fonti fossili, come petrolio e gas, in quanto la produzione indipendente fa sì che queste ultime siano meno utilizzate. Questo è un importante aspetto anche economico, in quanto si riducono i costi di acquisto di energia dall’estero e aumenta la stabilità geopolitica del paese.
  3. Una sola centrale può produrre un’elevata quantità di energia elettrica, per esempio con poco uranio si può alimentare un impianto da 1 GW e rispondere al fabbisogno di mezzo milione di persone. Quindi tra i pro dell’energia nucleare c’è una maggiore produttività rispetto alle fonti rinnovabili.
  4. Le spese per la produzione di energia sono ridotte, vista la poca quantità di uranio necessaria per produrre molta energia. Perciò durante la produzione di energia, una centrale nucleare non richiede un grande impiego di risorse, ma l’investimento iniziale è molto oneroso in particolare per la costruzione dell’impianto.
  5. Una centrale nucleare può essere operativa anche più di 50 anni, un singolo impianto ha un ciclo di vita lungo e rende più semplice ammortizzare l’investimento iniziale per la sua realizzazione.

Contro:

Una volta chiariti i vantaggi, può essere necessario definire anche gli svantaggi dell’energia nucleare che sono principalmente collegati alla sicurezza.

  1. Non si produce il gas, bensì solo energia elettrica. Quindi si risolve senza dubbio la necessità di approvvigionamento di elettricità e luce, bensì non quella del gas.
  2. Pericolosità in caso di incidenti. È sufficiente pensare alla centrale di Chernobyl del 1986.
  3. La gestione delle scorie e il procedimento di smaltimento.
  4. Localizzazione delle centrali, che non possono essere vicine a luoghi abitati e richiedono moltissimi parametri di sicurezza.
  5. Alto investimento iniziale, Sono richieste alte somme di denaro non solo per costruire gli impianti bensì anche per formare il nuovo team e staff, che può essere di oltre 500 persone in una sola centrale
  6. È necessaria la massima sicurezza, non solo per i rifiuti atomici bensì anche per il rischio di attentati terroristici.

Qual è la tua opinione sul nucleare? Quali altri Pro e Contro ci sono secondo te?

Può interessarti anche

vacuum cleaner, vacuuming, cleaning

Quanto mi costi? Aspirapolvere.

Quattordicesimo appuntamento dedicato agli elettrodomestici di casa per analizzare i consumi standard e dare qualche consiglio su come ridurre gli sprechi. L’aspirapolvere